Covid -19

La situazione creatasi a seguito della diffusione del Coronavirus a Milano, e le conseguenti misure per il suo contenimento, hanno richiesto la messa a punto di azioni specifiche riguardanti l’accesso al cibo per alcuni soggetti più fragili, e la promozione di modalità di acquisto online e di consegna a domicilio per garantire l’approvvigionamento di beni alimentari al maggior numero di persone sul territorio. Il Comune di Milano ha così attivato una serie iniziative in favore dei cittadini in sinergia con una moltitudine di attori della città.

Le azioni messe in campo sono state realizzate dalle diverse Direzioni del Comune – Politiche sociali e abitative, Transizione ambientale, Economia urbanaUfficio Food Policy – insieme alle aziende partecipate del Comune – Milano Ristorazione, Amat, Sogemi – e con la Protezione civile di Milano, la Croce Rossa italiana – Comitato di Milano le associazioni del terzo settore – Banco Alimentare, Caritas Ambrosiana, IBVA e insieme a Programma QuBi e la Fondazione Cariplo e molti altri nell’ambito delle azioni di Milano Aiuta.

Dispositivo Aiuto Alimentare

Con la temporanea chiusura delle molte associazioni del terzo settore attive nella distribuzione di aiuti alimentari, il Comune di Milano ha attivato alcune azioni specifiche di aiuto alimentare a domicilio per fornire assistenza ad anziani e persone fragili sul territorio.

In particolare, a partire dal 16 marzo 2020 ha preso il via il Dispositivo Aiuto Alimentare, un progetto di 15 settimane realizzato attraverso la sinergia tra Direzione di Politiche Sociali e abitative, Ufficio Food Policy e Protezione Civile, le società pubbliche – Milano Ristorazione, AMAT, Sogemi, ATM – Banco Alimentare della Lombardia, Caritas Ambrosiana, IBVA, Croce Rossa Italiana-Comitato di Milano, Fondazione Cariplo, Programma QuBì.

Il Dispositivo mirava a fornire sostegno alimentare nel corso della fase acuta dell’emergenza, centralizzando la filiera e prendendo direttamente in carico la distribuzione degli aiuti alimentari settimanali. A questo scopo, è stata prevista l’apertura di 10 hub temporanei dedicati alla preparazione di aiuti alimentari. I beneficiari sono stati individuati dai servizi sociali del Comune di Milano e dagli operatori del terzo settore Caritas Ambrosiana e Programma QuBì tra gli anziani e le famiglie fragili di Milano.

ytty-1024x609

Il servizio prevedeva che le derrate alimentari disponibili presso i centri logistici del Banco Alimentare della Lombardia a Muggiò, della Croce Rossa Italiana – Comitato di Milano a Segrate, e dall’Hub Ortofrutta presso SoGeMi, venissero redistribuite negli hub temporanei, presso i quali  dipendenti del Comune e volontari delle associazioni si occupavano di organizzare e preparare gli aiuti alimentari per le persone e le famiglie beneficiarie.

In 15 settimane di attività il Dispositivo Aiuto Alimentare ha supportato oltre 20.700 persone e oltre 6.300 nuclei familiari in difficoltà, movimentando complessivamente oltre 616 tonnellate di cibo ogni settimana ed effettuando quasi 50.000 consegne di aiuti alimentari.

Clicca qui per tutte le informazioni sul Dispositivo Aiuto Alimentare

Hub Ortofrutta del Dispositivo Aiuto Alimentare

All’interno del Mercato Agroalimentare di Milano è stato predisposto un Hub Ortofrutta dedicato al confezionamento di kit composti da frutta e verdura ad integrazione degli aiuti alimentari. Realizzato in collaborazione con Foody – Mercato Agroalimentare di Milano, AGO – Associazione Grossisti Ortofrutticoli, e con il supporto di ACMO – Associazione Commercianti Mercato Ortofrutticolo, del Consorzio produttori e della Cooperativa Niente di Male, in 8 settimane di attività state distribuite un totale di 138 tonnellate di prodotti freschi.

Clicca qui per tutte le informazioni sull’Hub ortofrutta.

hub ortofruttaCampagna di crowdfunding per gli Hub

Durante le attività sono molte le donazioni ricevute tra derrate, materiali e risorse economiche. Per sostenere le spese è stata inoltre avviata una campagna di raccolta fondi promossa da Fondazione di Comunità Milano coin il sostegno del Comune di Milano, del Programma QuBi e di Milano Città Stato.

Clicca qui per tutte le informazioni sulla Campagna di Crowdfunding.

Un’analoga campagna in supporto agli Hub di Milano è stata avviata da Fondazione Milan. Ad integrazione sono state raccolte donazioni private da parte di diverse fondazioni e imprese.

Milano Aiuta 020202

Dal 13 marzo 2020 è stato attivato il servizio di assistenza di Milano Aiuta seguendo uno specifico percorso del Centralino del Comune di Milano dedicato agli anziani, over65, persone affette da patologie croniche, e, più in generale, alle persone fragili più a rischio di contagio.

Chiamando lo 02.02.02, era possibile ottenere informazioni sulle iniziative attivate dal Comune per affrontare l’emergenza, offrendo inoltre la possibilità di segnalare eventuali necessità alimentari e/o di consegna della spesa a domicilio.

Clicca qui per tutte le informazioni su Milano Aiuta.

Milano Ristorazione al servizio della comunità

Milano Ristorazione, la società partecipata del Comune di Milano che si occupa di refezione scolastica e colletiva è stata in prima linea fin dal primo giorno dell’emergenza mettendo a disposizione personale, impianti e attrezzature. Nonostante la sospensione dei servizi di refezione scolastica, durante l’emergenza sono rimasti attivi i servizi a domicilio per anziani e quelli dedicati ai Centri Diurni Disabili, alla casa di accoglienza Jannacci, alle Residenze Sanitarie Assistenziali e all’Hotel Michelangelo.

miri_4def-1024x684

Inoltre, la società si è attivata tempestivamente per donare il cibo non consumato nelle mense scolastiche chiuse. Parte del cibo – insalata, parmigiano reggiano grattugiato, latticini e uova – è stato donato a Banco Alimentare della Lombardia e ad altre organizzazioni attive nella raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari, tra le quali City Angels e il Refettorio Ambrosiano. A questa sono seguite diverse altre donazioni per evitare che le derrate fresche e pronte al consumo andassero sprecate.

Clicca qui per tutte le informazioni sulle azioni di Milano Ristorazione.

Esercenti e servizi a domicilio

In considerazione delle limitazioni agli spostamenti, il Comune di Milano ha inoltre promosso l’iniziativa Spesa a Domicilio, una mappa on line e georeferienziata indicante tutte le attività commerciali di vicinato di prodotti di prima necessità attrezzate per le consegne a domicilio. Anche molti produttori diretti, aziende agricole e distributori hanno organizzato servizi di consegna a domicilio in città e nelle zone limitrofe, anch’esse inserite all’interno della mappatura.

Clicca qui per tutte le informazioni sulle mappe degli esercenti e qui per le aziende agricole.