Orti didattici

Il Comune di Milano è impegnato a promuovere il mantenimento  la diffusione degli orti didattici tramite le proprie politiche educative, alimentari e degli spazi verdi, in allineamento con le priorità della Food Policy.

Comunità di Pratica

La prima Comunità di Pratica sugli orti didattici nelle scuole milanesi è stata organizzata presso la Fondazione Catella il 27 settembre 2019. L’iniziativa è stata co-organizzata dalla Food Policy di Milano, dalla Direzione Educazione, dalla Area Verde e Agricoltura e dalla Direzione Quartieri e Municipi del Comune di Milano, nell’ambito della
Green Week. L’obiettivo è stato quello di promuovere una comunità di pratica per far incontrare le varie esperienze esistenti sul territorio milanese, valorizzare le scuole con le rispettive comunità educanti e costruire un gruppo di attori che possa andare oltre l’evento e diventare una Comunità di pratica strutturata e in evoluzione. Tra le buone pratiche presentate, la selezione delle esperienze da segnalare in queste linee guida è stata effettuata seguendo un criterio di varietà delle tipologie di progetti: dagli orti “fai da te”, al supporto di associazioni, fino all’utilizzo di spazi esterni alle scuole.

Qui il resoconto della comunità di pratica

01

Linee guida per gli  orti didattici nelle scuole di Milano

Queste linee guida sono il frutto di un percorso volto a diffondere e facilitare la pratica degli orti didattici nelle scuole milanesi.
Educatori e insegnanti possono trovare in questo documento un sintetico vademecum iniziale che riassume i passi da fare per avviare un progetto di orto didattico che duri nel tempo, sia fruibile da diverse classi e coinvolga il tessuto sociale nel quale la scuola è inserita.
I passi descritti nel vademecum sono approfonditi nei diversi capitoli delle linee guida, dove si affrontano tematiche pedagogiche e didattiche, procedure amministrative e questioni pratiche.
Vengono inoltre presentate le buone pratiche esistenti a Milano e la mappatura degli orti già realizzati.

Scarica qui le linee guida

 

Comunicazione avvio orto

La presenza di un orto didattico va segnalata al Comune, già in fase di progettazione, per evitare che il servizio di manutenzione del verde danneggi inavvertitamente l’orto, in base alla tipologia di scuola vanno utilizzati i seguenti moduli da inviare via mail agli indirizzi presenti nei moduli stessi.

Parere ATS Milano

L’ATS Milano ha espresso un parere igienico-sanitario per la raccolta e consumo in classe dei prodotti vegetali crudi coltivati negli orti. L’ATS rileva che…L’ATS Milano ha espresso un parere igienico-sanitario per la raccolta e consumo in classe dei prodotti vegetali crudi coltivati negli orti. L’ATS rileva che…L’ATS Milano ha espresso un parere igienico-sanitario per la raccolta e consumo in classe dei prodotti vegetali crudi coltivati negli orti. L’ATS rileva che…

Scarica qui il parere ATS Milano

Orti didattici a Milano

Il monitoraggio degli orti scolastici viene fatto annualmente dalla Direzione Educazione del Comune di Milano. Nella prima mappa sono rappresentati tutti i 107 orti scolastici presenti oggi nelle scuole di Milano, mostrando gli orti per tipologia di scuola e se la gestione è statale o comunale.

Senza titolo-3 - Copia

Nella seconda mappa sono presentati gli 82 orti presenti nelle scuole a gestione comunale diretta (nidi e scuole dell’infanzia), specificando la genesi del progetto orto, ovvero se realizzati con il supporto di professionisti, di volontari oppure senza supporto.

Senza titolo-3

Giardini condivisi con orto a Milano

Nel caso in cui non sia possibile realizzare un orto nel giardino della scuola, si possono pensare delle collaborazioni con gli ortisti o le cascine della zona. Il censimento di tutti gli orti all’interno del Comune di Milano, fatto annualmente dalla Direzione Quartieri e Municipi, evidenzia le molte tipologie di orti presenti (orti in aree agricole, orti dei Municipi, orti in ospedale, orti spontanei, giardini condivisi, etc).

Il settore tecnico Arredo Urbano e Verde realizza a Villa Lonati percorsi didattici rivolti agli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. Risulta inoltre posssibile attivare percorsi didattici nei Giardini Condivisi. All’interno delle linee guida sono presentati i giardini condivisi con attività orticola, qui rappresentati in mappa.

Giardini condivisi mappa

 

Eseperienze emblematiche

Si propongono 8 esperienze peculiari selezionate seguendo un criterio di varietà delle tipologie di progetti, individuati dal Comune di Milano (Ufficio Food Policy, Direzione Educazione e Direzione Quartieri e Municipi) mappando alcune attività in essere, tramite modalità pubbliche online e durante la Comunità di Pratica del 27/09/2019.

Chiunque volesse integrare queste informazioni e segnalare la propria esperienza, può rivolgersi a foodpolicy@comune.milano.it e compilare il questionario per la raccolta di pratiche.

bambini

 

Manuale dell’ortista

Esistono diversi manuali per chi si approccia per la prima volta ad un orto, si citano di seguito alcuni materiali gratuiti, selezionati in merito all’accessibilità in rete:

 

Come finanziare un orto didattico

Un progetto di orto scolastico può essere fatto con costi limitati ed essere quindi interamente autofinanziato dalla scuola. Un budget indicativo per l’avvio di un orto “fai da te” si aggira intorno a 1.200 euro (300-500 euro per semi, piante e attrezzi per lavorare, 150 euro per un esperto che prepari la terra con la motozappa, 500-700 euro per un esperto che partecipi una volta al mese lungo tutto il periodo scolastico). Nel caso si voglia chiedere il supporto di un’associazione, i progetti prevedono un costo indicativo di 50 euro/ora per le ore di aula, gli incontri preparatori con gli insegnanti e gli eventi finali (circa 20 ore in totale). Possibili fonti di finanziamento:

  • Fondi MIUR alle scuole: Fondi Strutturali Europei Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE). Obiettivo Specifico 10.2.
  • Fondi MIUR alle scuole: Monitor 440 Una piattaforma web per monitorare e gestire i finanziamenti per le scuole messi a bando dal MIUR (ex legge 440/97),
  • Fondi Legge Regionale n° 18/2015, Gli orti di Lombardia. Disposizioni in materia di orti didattici, urbani e collettivi, le scuole possono ricevere fino a 600 euro, fino a un massimo di 1.800 euro, nel caso di più orti da sviluppare nei diversi plessi scolastici (massimo 3), con un cofinanziamento al 50%.
  • Bandi di educazione alla cittadinanza globale AICS Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo per le organizzazioni della società civile
  • Bandi Fondazione Cariplo, per le organizzazioni private senza scopo di lucro (per esempio bando Coltivare Valore).
  • Soggetti commerciali possono coprire le spese vive (per esempio semi e attrezzi), è possibile rivolgersi a soggetti tecnici del settore, che possono erogare delle donazioni, previa autorizzazione della dirigenza scolastica.
  • Inoltre è possibile cogliere ulteriori opportunità quali la messa a disposizione di compost ad opera di AMSA presso i centri di raccolta XXX nell’ambito della disponibilità del centro stesso.