La Food Policy in Europa

Dal 2015 il lancio del Milan Urban Food Policy Pact e l’avvio della Food Policy hanno dato slancio alle attività che il Comune di Milano svolge a livello europeo per promuovere un nuovo ruolo delle città nella definizione di sistemi alimentari sostenibili. Milano è attiva nello scambio di buone pratiche con le altre città europee, nell’advocacy presso la Commissione Europea e nella partecipazione attiva a partenariati di progetto.

Eurocities Working Group Food

EUROCITIES è la principale associazione di città europee che agisce per facilitare gli scambi sulle politiche, i progetti e l’advocacy presso le istituzioni comunitarie. Agisce tramite Working Group tematici partecipati ed animati dalle città interessate a quei temi. La firma del Milan Urban Food Policy Pact ha portato nel 2016 alla creazione del Working Group Food (WG Food), il gruppo di lavoro sull’alimentazione presieduto dal Comune di Milano tramite l’Ufficio Food Policy al quale hanno finora aderito 51 città. (vedi mappa in basso)

Il gruppo di lavoro sta svolgendo un’intensa attività di promozione delle food policy all’interno delle istituzioni europee, in particolare con la Direzione Salute e Sicurezza Alimentare (DG Sante), la Direzione per la cooperazione internazionale e lo sviluppo (DG Devco), e la Direzione per la politica regionale e urbana (DG Regio). Il WG food e il comune di Milano hanno anche condotto lo studio Food in Cities (scarica qui il documento in inglese) nel quale sono state raccolte alcune delle esperienze più innovative nel campo delle food policy attuate dalle città europee. Lo studio, commissionato dalla Direzione generale per la ricerca e l’innovazione (DG RTD) ha contribuito a inserire le politiche urbane sul cibo nei temi dei bandi Horizon 2020, che sostengono la ricerca e l’innovazione nell’Unione Europea. Allo studio hanno partecipato 21 città del WG Food partecipando a survey ed interviste mirate.

Dalla sua costituzione nel 2016,  il gruppo di lavoro sul cibo si è incontrato a Birmingham (febbraio 2017) con un focus sulle mense scolastiche; a Valencia (ottobre 2017) per un confronto con la DG RTD, ad Amsterdam (aprile 2018) è previsto una discussione sullo spreco alimentare ed un confronto con la la direzione della Commissione Europea che si occupa di salute e sicurezza alimentare (DG SANTE).

WG Food

EU Platform for Food Losses & Waste 

Creata nel 2016 dalla DG SANTE, la Direzione Generale della Commissione Europea che si occupa di salute, cibo e sicurezza alimentare. La piattaforma è un gruppo di lavoro presieduto dal Commissario Vytenis Andriukaitis che comprende tre attori principali: la Commissione Europea, i 27 Stati Membri e le organizzazioni private.
Il Comune di Milano è l’unica autorità locale europea a far parte del gruppo di lavoro e sta promuovendo il ruolo delle città europee contro lo spreco alimentare.
Nel 2017 la Piattaforma ha contribuito a definire le EU Guidelines for Food Donation (linee guida europee sulla donazione di cibo). Nel 2018 agirà per condividere esperienze e lavorare sull’economia circolare.

DG SANTE – EU Platform Food Losses and Waste

TRiFOCAL

Il progetto TRiFOCAL (Life+) punta a ridurre lo spreco alimentare, promuovere abitudini alimentari sostenibili e il riciclo dei prodotti che non è possibile salvare. Il progetto vuole sperimentare una campagna di sensibilizzazione con un approccio innovativo per incoraggiare: la prevenzione degli sprechi alimentari migliorando i comportamenti di pianificazione, acquisto, stoccaggio e preparazione dei pasti; la promozione di un’alimentazione sana e sostenibile attraverso il cambiamento nel modo di fare la spesa, conservare i prodotti ecucinare i pasti; il riciclaggio dei rifiuti alimentari.
Il progetto è basato a Londra ed è gestito da WRAP (Waste and Resourches Action Programme), il Comune di Milano è coinvolto nel progetto come osservatore e “replicant city” insieme alle città di Bruxelles, Oslo, Sofia, Barcellona, Dublino, Burgas e Vaxjo.

www.trifocal.eu.com

www.smallchangebigdifference.london

Interreg CIRCE

Interreg – Progetto CircE sull’economia circolare applicata ai temi dello spreco alimentare
Il Comune di Milano partecipa allo stakeholder group della Regione Lombardia (DG Ambiente) nell’abito del progetto CircE sull’economia circolare per individuare meccanismi e incentivi per promuovere l’economia circolare all’interno dei bandi del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (POR FESR). Al progetto Interreg partecipano Regione Lombardia (capofila), Londra – WRAP, il comune di Sofia, oltre ad altre autorità locali dei Paesi Bassi, Polonia, Francia, Slovenia, Spagna. Regione Lombardia ha scelto di focalizzarsi sui temi dello spreco alimentare chiedendo al Comune di Milano di portare l’esperienza maturata sul tema nell’ambito della Food Policy. Allo stakeholder group di CircE partecipano vari cluster economici lombardi.

https://www.interregeurope.eu/circe/

DG RTD – Food2030

Durante Expo 2015 la commissione europea ha lanciato Food2030, una nuova strategia di ricerca per rispondere alle sfide legate alla sostenibilità del sistema alimentare. Quattro i temi su cui si concentra: Diete sane e sostenibili (nutrizione); Sistemi alimentari sostenibili e climate smart; efficiente uso delle risorse (circolarità), innovazione e responsabilizzazione delle comunità. Si tratta di un’iniziativa trasversale nel quale sono attivi sia il Comune di Milano sia la Fondazione Cariplo

http://ec.europa.eu/research/bioeconomy/index.cfm?pg=policy&lib=food2030

Milano è partner del progetto europeo Fit4Food, finanziato dal programma Horizon 2020 con lo scopo di creare una piattaforma che connetta ricercatori, imprenditori, responsabili delle politiche e più in generale esponenti della società civile sui temi della strategia FOOD2030: innovazione, alimentazione sostenibile, economia circolare. Lo scopo è di accrescere la conoscenza dei cambiamenti che interessano il sistema alimentare, raccogliere e disseminare buone pratiche, aumentare la consapevolezza e la capacità di pianificare il futuro dell’alimentazione sostenibile.

 www.fit4food2030.eu

IPES Food Policy Europea

IPES_Food è un panel internazionale di esperti ad alto livello, co-presieduto da Olivier De Schutter, ex rappresentante speciale ONU per il diritto al cibo, che sta lavorando per promuovere una food policy europea: una strategia comune che affronti in modo sistemico le questioni legate all’alimentazione, in grado di andare oltre la Politica Agricola Comunitaria (PAC) focalizzata solo su alcuni aspetti. Il processo avviato da IPES-Food prevede una serie di incontri tematici (policy lab) ospitati ti dal Parlamento Europeo e da alcuni local lab, organizzati dalle città europee (Milano, Torino, Friburgo, Montpellier) attive sulle food policy urbane. Milano ha ospitato un local lab nel gennaio 2018 e ha visto la partecipazione di circa 80 attori del sistema alimentare milanese che si sono confrontati, ed interagito con IPES-Food, sui temi della governance, relazione città-campagna, advocacy europea.

http://www.ipes-food.org/eu-common-food-policy

DG REGIO – International Urban Cooperation 
Il Comune di Milano partecipa al programma city-to-city della Commissione Europea della Direzione per la Politica Regionale e Urbana per lo scambio di esperienze tra città europee con città extra-europee. Il Comune di Milano tramite l’Unità Affari Europei, il Segretariato del Milan Urban Food Policy Pact e l’Ufficio Food Policy ha partecipato con la delegazione della DG REGIO al 9° World Urban Forum a Kuala Lumpur nel febbraio 2018 per presentare le esperienze a Milano ed in Europa sulle politiche alimentari sviluppate dalle città.