Riduzione TARI Dono del Cibo

8 Febbraio 2018 – Il Consiglio Comunale di Milano ha approvato le modifiche al regolamento della Tassa sui rifiuti (TARI)  introducendo agevolazioni per le imprese che donano le eccedenze alimentari.
Le attività commerciali, industriali e professionali che producono e distribuiscono beni alimentari potranno ottenere riduzioni fino al 50 per cento sulla parte variabile della TARI . Altri incentivi saranno cumulabili nei limiti della parte variabile. La percentuale di riduzione legata alla donazioni di cibo sarà stabilita ogni anno nella delibera di giunta che fissa le tariffe TARI (per il 2018 è pari al 20 per cento).

La riduzione sarà concessa in proporzione alla quantità di cibo donato. Per poterne usufruire le imprese dovranno presentare entro il mese di aprile una dichiarazione contenente la stima delle quantità che intendono donare e l’indicazione delle organizzazioni alla quale le eccedenze saranno consegnate, insieme alle autocertificazioni rese dai soggetti che ricevono i prodotti, attestanti la loro qualifica di Onlus. Lo sconto sarà applicato a conguaglio nell’anno successivo.

Alcune stime elaborate dall’Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio (AMAT) e direzione Entrate dell’assessorato al bilancio prevedono un risparmio sulla TARI pari a 1,8 milioni di euro. I potenziali donatori possono essere negozi, bar, supermercati, laboratori, ristoranti, banchi dei mercati; per un totale di oltre 10 mila attività in città.

Milano è la prima grande città ad applicare concretamente una norma introdotta dalla legge “Gadda” 166/2016  per contrastare lo spreco alimentare.
La lotta allo spreco è una delle cinque priorità della Food Policy di Milano e il percorso che ha portato all’adozione del provvedimento sulla riduzione della TARI ha visto un intenso lavoro di confronto tra vari assessorati: Bilancio, Attività produttive, Ambiente,  tecnici dell’amministrazione comunale,  operatori del sistema alimentare e rappresentanti delle associazioni di assistenza alle persone in difficoltà attive sul territorio.

Infografica TARI-01

Come accedere alla riduzione TARI

Per usufruire dell’agevolazione sulla TARI  bisogna presentare una dichiarazione iniziale (scarica  il modulo), nella quale devono essere indicate le seguenti informazioni:

  • Adesione a uno a più progetti o iniziative che hanno lo scopo di distribuire pasti e alimenti a titolo gratuito agli indigenti e alle persone in condizioni di bisogno;
  • Stima dei quantitativi di alimenti che verranno ceduti gratuitamente.

Alla dichiarazione vanno allegate una o più autocertificazioni compilate dal soggetto/i che ricevono gli alimenti nelle quali si attesta la loro qualifica di ONLUS. Quando sarà istituito e operativo il Registro unico Nazionale del Terzo settore la riduzione della TARI sarà applicata solo agli operatori che donano gli alimenti a soggetti iscritti nel registro, oppure a imprese e cooperative sociali.

Per i progetti già esistenti la dichiarazione va inviata entro il 30 aprile 2018.

Per i progetti avviati successivamente al 30 aprile, la dichiarazione va  presentata entro il 31/12/2018.

Il modulo compilato, le autocertificazioni e la copia del documento di riconoscimento come previsto dall’art. 38 dpr 445/2000  si possono inoltrare

  1. con raccomandata A/R indirizzata a: Comune di Milano, Area Finanze e Oneri tributari, Via Silvio Pellico, 16 – 20121 Milano (MI);
  2. attraverso  la posta certificata (PEC) inviando la dichiarazione corredata dal documento d’identità all’indirizzo agevolazionitassarifiuti@pec.comune.milano.it

Entro il 30 aprile del 2019, a pena di decadenza, occorre presentare un’attestazione in cui vengono riportati i quantitativi totali effettivamente donati.
Alla dichiarazione vanno allegate le attestazioni rilasciate dai soggetti donatari (ONLUS, ecc) in cui sono indicati i quantitativi ricevuti.

Per ulteriori informazioni: